DHL apre la strada all’eco-logistica
Testo
Venerdì, 21 Dicembre, 2018
Le vie del futuro sono sempre più verdi

La mobilità del futuro viaggia a stretto contatto con la tecnologia, per dirigersi a passo svelto verso nuovi elettrizzanti traguardi. Negli ultimi anni la crescita esponenziale del mondo eCommerce sta mettendo ancora più in luce l’importanza dell’ecosostenibilità.

 

Il commercio elettronico, infatti, comporta la movimentazione di grandi volumi di merci e il crescente bisogno di strategie per ridurre le emissioni di CO2. Per questo motivo assistiamo al sensibile aumento degli investimenti su fonti di energia rinnovabili o "verdi" (come il vento e l’energia solare), per supportare lo sviluppo della mobilità elettrica e delle nuove soluzioni pensate per una logistica green.

 

Molte aziende, come DHL, s’impegnano attivamente a favore dell’ambiente. In quest’ottica si colloca, infatti, il programma Go Green che punta all’azzeramento delle emissioni di CO2 entro il 2050. Negli ultimi anni, DHL Express Italy ha anche stipulato accordi con importanti fornitori di mezzi a basso impatto ambientale (FIAT Professional, Nissan Italia, Mercedes Benz, Iveco) per rinnovare la sua flotta.

 

La logistica, inoltre, apre la strada alle green highways: si tratta di vere e proprie autostrade verdi su cui viaggeranno grandi veicoli a carburante ecologico, per una sensibile riduzione delle emissioni e dei livelli di rumore. Una sfida ambiziosa e interessante, che comporta la messa a punto di batterie di maggiore durata e carica più veloce.

 

I grandi colossi automobilistici come Volvo e Navistar e i nuovi players del settore come Tesla e Thor stanno sviluppando nuovi camion elettrici, un'opzione rivoluzionaria per il trasporto stradale che diventerà una realtà concreta nei prossimi anni. Siemens ha stimato che, se utilizzate il 30% delle volte, le autostrade elettriche possono far risparmiare 6 milioni di tonnellate di CO2 ogni anno, dimezzando il consumo di energia delle strade tradizionali.

 

DHL sta già sperimentando da tempo le enormi potenzialità di veicoli innovativi come la cargo bike DHL Cubicycle, in grado di coprire fino al 60% dei percorsi di consegna nei centri urbani, o i veicoli dell'ultimo miglio elettrificati, come i DHL StreetScooter. Anche i magazzini faranno posto alle innovazioni, grazie all’inserimento di sistemi basati su sensori di movimento intelligenti.

 

I veicoli del futuro, grazie alle potenzialità dell’intelligenza artificiale, consentono di risparmiare tempo ed energia, guadagnando minuti preziosi per offrire un servizio all’avanguardia. Presto avremo a che fare con mezzi di trasporto che anticipano le necessità dei loro passeggeri.

 

In qualità di pioniera delle innovazioni tecnologiche, DHL si spinge in territori inesplorati senza rinunciare a prendersi cura dell’ambiente e delle persone, elementi imprescindibili per valicare nuovi confini.