DHL e Avis: un appuntamento che si rinnova
Testo
Venerdì, 6 Dicembre, 2019
Il 5 dicembre si è svolta a Roma la consueta donazione di sangue

La solidarietà passa attraverso gesti semplici ma significativi. Come quello che, da diversi anni, coinvolge DHL e AVIS in un progetto comune. 

Connettere persone e migliorare le loro vite è il cuore della filosofia dell’azienda logistica che, per questo motivo, supporta AVIS nel suo impegno per aiutare chi ne ha più bisogno. Tutto ruota attorno a una risorsa preziosa ma allo stesso tempo non facile da reperire: il sangue.

 

Su queste basi, il 5 dicembre (dalle ore 8:00 alle ore 12:00) è tornato il consueto appuntamento di Global Volunteer Day - GoHelp “Salva una vita. Dona il Sangue”. Ancora una volta, l’autoemoteca AVIS ha accolto i dipendenti DHL delle sedi di via dei Berio, Roma Maggiolino e di Salone, offrendo loro la possibilità di effettuare visite e colloqui con il personale medico.

 

DHL e AVIS hanno avviato la loro collaborazione a giugno 2016, e da allora continuano a diffondere un messaggio importante: donare il sangue è un piccolo gesto, ma può salvare la vita a molti. La necessità di raccogliere sacche di sangue si fa sentire in maniera urgente, in inverno come in estate, incrementando gli appelli lanciati dalle Associazioni di Volontari che vivono da vicino questa urgenza. Nonostante il loro costante impegno, nessun interessante obiettivo potrebbe essere raggiunto senza il concreto supporto dei donatori e delle aziende che ospitano attività come questa.


DHL conferma la propria sensibilità verso le
iniziative solidali a favore di uno stile di vita sano e responsabile. Un ringraziamento speciale giunge da parte delle AVIS del territorio a tutti gli attori coinvolti nel progetto, che tornerà a concretizzarsi con nuovi appuntamenti anche nel corso del prossimo anno.