DHL e GIZ piantano 200.000 alberi in Vietnam
Testo
Lunedì, 27 Gennaio, 2020
Una nuova iniziativa verso l'obiettivo Zero Emissioni

Il  cambiamento climatico si manifesta in modo sempre più evidente, e anche le aziende si impegnano a fare la loro parte per contrastare gli effetti del riscaldamento globale. Per trovare soluzioni concrete al problema servono di sicuro costanza e impegno, ma anche un albero può fare la differenza. Oltre ad assorbire l'anidride carbonica dall'atmosfera, gli alberi assorbono le sostanze inquinanti, garantiscono un habitat migliore a moltissime specie animali e proteggono le persone che vivono in prossimità delle coste, come accade nella provincia di Ca Mau nel Sud del Vietnam

 

Un esempio di come le aziende possano davvero fare molto per l’ambiente è  il programma attuato in Vietnam dalla Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ), l'agenzia tedesca per lo sviluppo e la cooperazione internazionali. Come  spiega il direttore Kirsten Hegener, “la perdita di foreste è responsabile per circa l'11% del riscaldamento globale. Dal 1990 sono andati perduti almeno 129 milioni di ettari di foresta ". Hegener aggiunge che “la biodiversità sta diminuendo in tutto il mondo ad un ritmo da 100 a 1.000 volte più veloce negli ultimi 10 milioni di anni. Le nostre risorse idriche sotterranee stanno diventando scarse, la salute degli oceani e le risorse ittiche stanno diminuendo, mentre i rifiuti di plastica nei nostri oceani sono fuori controllo ”.

 

Per avere dei veri benefici reali, tuttavia, non basta semplicemente piantare alberi: ciò sarebbe persino controproducente, in assenza di una pianificazione adeguata. Al fine di evitare di alterare gli equilibri dei vari ecosistemi, gli alberi devono essere anche monitorati, protetti e nutriti.

Si tratta di un impegno a lungo termine, che porta risultati significativi. A tal fine, GIZ utilizza alcuni droni per verificare la copertura degli alberi e le quantità di biomassa in Vietnam, con il supporto costante dalle autorità locali. 

 

Anche DHL ha un ruolo fondamentale in questo progetto. Per raggiungere l’obiettivo Zero Emissioni entro il 2050, l’azienda logistica (che porta avanti da tempo il programma GoGreen ) ha già in atto il progetto di piantare un milione di alberi ogni anno fino al 2025. Inoltre, l’azienda lavora al fianco di GIZ per piantare 200.000 alberi in Vietnam, tra il Delta del Mekong (a sud) e le zone montuose del nord. Tanja Gönner, presidente del consiglio di amministrazione di GIZ, evidenzia che “i membri di 50 famiglie hanno piantato tre tipi di specie arboree sotto la supervisione delle autorità locali. GIZ ha fornito supporto tecnico con il contributo finanziario di DHL".

 

Si tratta, quindi, di una collaborazione importante per raggiungere grandi obiettivi e diffondere in tutto il mondo uno stile di vita sostenibile e amico dell’ambiente.