DHL e il progetto di Tree Planting per aiutare l’ambiente
Testo
Mercoledì, 14 Novembre, 2018
A Bergamo, un primo gesto per riqualificare un’importante area verde locale

Prendersi cura del verde urbano è il primo passo per migliorare la qualità del territorio locale e riqualificare l'ambiente, impattando positivamente sull'equilibrio dell'ecosistema.

 

In quest’ottica si colloca il progetto di Tree Planting di DHL Express Italy avviato oggi 14 novembre, con la piantumazione inaugurale di un albero di grandi dimensioni, presso il Parco della Trucca di Bergamo.

 

Questo primo gesto simbolico vede la collaborazione tra l'azienda di spedizioni, il Comune di Bergamo e due Enti che in Italia realizzano progetti di forestazione compensativa, quali Rete Clima e Assofloro Lombardia. Tale intervento si inserisce anche nell’ambito di un’attività di volontariato da parte dei dipendenti DHL Express Italy che parteciperanno in modo attivo al progetto.

 

L’attività infatti impegnerà l’azienda e i suoi dipendenti nella piantagione di 300 piantine forestali,all’interno del Parco. Un’azione concreta nel territorio dove DHL Express possiede un importante hub logistico, con lo scopo di riqualificare un’importate area verde locale.

 

Alla piantumazione ha fatto seguito una conferenza stampa, all'interno del Parco della Trucca, cui hanno preso parte Giorgio Gori, Sindaco della Città di Bergamo, Leyla Ciagà, Assessore all'ambiente, politiche energetiche, verde pubblico della Città di Bergamo, Nada Forbici, Presidente Assofloro Lombardia, Paolo Viganò, Presidente Rete Clima e Alberto Nobis, Presidente e Amministratore Delegato di DHL Express Italy.

 

L'iniziativa si coniuga con la strategia GOGreen del Gruppo Deutsche Post DHL, che si pone il rivoluzionario obiettivo di ridurre a zero tutte le emissioni legate alla propria filiera logistica entro il 2050, attraverso varie misure di ottimizzazione della flotta dei veicoli, degli edifici e delle reti logistiche. Il Gruppo s’impegna, così, a contribuire in modo significativo all’abbassamento del riscaldamento globale e a diventare la più grande società logistica “green” al mondo.

 

Noi crediamo che un’azienda moderna debba farsi carico di trovare soluzioni che permettano di conciliare le esigenze del business con il benessere del Cliente come cittadino, che vive in una città sostenibile, attenta alla qualità della vita delle persone e alla valorizzazione degli spazi comuni e del suo patrimonio verde" ha dichiarato Alberto Nobis, Amministratore Delegato di DHL Express Italy. "DHL Express Italy, grazie alle sue scelte ecologiche, è arrivata nel 2017 a un’efficienza di emissioni di -76% rispetto al 2008 (28,70 milioni kg CO₂). Tra le iniziative di maggiore impatto ambientale c’è il programma “1 Million Trees”, che prevede la piantumazione di un milione di alberi ogni anno. Ed è in questa scia che si inserisce il progetto di Bergamo, che prevede la messa a dimora di 300 alberi, un piccolo ma prezioso contributo della divisione Express italiana all’obiettivo di riduzione di CO₂ globale".

 

Grazie alla collaborazione con Rete Clima e Assofloro Lombardia, l’intervento di forestazione rappresenta una collaborazione tra mondo profit e non-profit, con positive conseguenze sul territorio locale ma anche sul clima globale, attraverso la naturale azione di assorbimento forestale di CO2, la prima causa del riscaldamento climatico globale.