DHL e l’importanza di una forza lavoro diversificata
Testo
Mercoledì, 10 Aprile, 2019
Il successo di un’azienda dipende dell’equilibrio che riesce a creare tra i dipendenti

I giapponesi insegnano sin da subito ai loro bambini il "codice a tre colori": i pasti sono davvero sani, gustosi ed equilibrati solo se nel piatto ci sono almeno tre varianti cromatiche. Allo stesso modo, anche per un'azienda leader a livello mondiale la diversità e l'equilibrio sono fattori necessari per garantire il successo a lungo termine. Una forza lavoro diversificata porta senza dubbio enormi potenzialità innovative, aiutando ad anticipare meglio le esigenze dei clienti, ad ottimizzare i prodotti e offrire soluzioni personalizzate nei mercati di tutto il mondo. Ciò si traduce in una maggiore soddisfazione del cliente e nell’aumento della motivazione e dell’impegno da parte dei dipendenti. Esaminiamo nel dettaglio i tre fattori chiave per promuovere la diversità in modo sostenibile.

Cultura aziendale

Con la globalizzazione, la mobilità della forza lavoro continua a crescere. Il Gruppo Deutsche Post DHL è consapevole dell’enorme potenziale della diversità e lo rende parte integrante della propria cultura aziendale, per creare un ambiente in cui i dipendenti si sentano accettati e apprezzati indipendentemente dal sesso, dalla provenienza geografica o dall'età. Questo impegno appare ben chiaro all’interno del Codice di Condotta Internazionale dell’azienda, un primo passo che sottolinea la grande importanza attribuita alla diversità.

 

Gestione e comunicazione della diversità

L’approccio di DHL si basa su due pilastri. Per prima cosa, il gruppo Deutsche Post DHL ha un proprio Diversity Council in cui si riuniscono regolarmente i top manager delle varie divisioni. A questo si aggiunge un Diversity Core Team che guida progetti e iniziative a livello regionale e locale. Il secondo pilastro, inoltre, prevede comunicazioni interne multicanale per divulgare storie di successo di personaggi di spicco, che si dimostrano particolarmente efficaci. Oltre ai canali tradizionali come la intranet aziendale e le riviste per i dipendenti, vengono attivate una serie di iniziative e premi per i dipendenti.

Negli ultimi anni il Gruppo è riuscito ad aumentare di quasi un terzo la quota di donne nel proprio organico, e già un quinto di loro occupa posizioni dirigenziali di primo livello. Questo è un progresso significativo nel settore logistico, e non poteva essere altrimenti per una delle aziende più internazionali del mondo.

 

Strategia aziendale solida e sostenibile

Predisporre una solida strategia aziendale è necessario per porre le basi del cambiamento. È qui che entra in gioco la Diversity Dashboard del gruppo Deutsche Post DHL, utile per tenere traccia dei vari trend nella diverse regioni del Gruppo. Gli strumenti digitali sono anche utili per illustrare gli obiettivi e fornire ai dipendenti una guida per svolgere al meglio il proprio lavoro.

In sintesi, la diversità può diventare parte integrante del DNA di qualsiasi azienda: basta trovare il giusto equilibrio tra i diversi fattori. Non è difficile immaginare cosa potrebbe accadere se, all’interno dei team, convivessero nazionalità e lingue diverse. Sono ambizioni del genere a guidare il percorso di DHL verso il futuro.