DHL e le innovazioni dell’Intelligenza Artificiale
Testo
Venerdì, 23 Novembre, 2018
Nuovi trend logistici: la tecnologia apre la strada al cambiamento

Da sempre DHL crede nel potenziale delle nuove tecnologie per fornire ai propri clienti un servizio efficiente e tempestivo. Come afferma Katja Busch, Chief Commercial Officer DHL, “il futuro appartiene a coloro che anticipano i tempi”. Per questo l’azienda leader nel settore del trasporto internazionale espresso e della logistica si dimostra molto attenta alle innovazioni.

 

Negli ultimi anni il rapporto tra fornitori di servizi logistici e clienti finali è molto cambiato, evolvendosi notevolmente anche grazie all’intelligenza artificiale. Quest’ultima, infatti, permette di personalizzare le varie fasi della customer experience, aumentando i punti di contatto fra le parti.

  

L’AI può aiutare a gestire le informazioni di contatto, verificando che siano sempre dettagliate e aggiornate costantemente. Ciò riduce visibilmente il rischio di errori, che comporta dispendio di energie non solo economiche per le aziende, e accresce la possibilità di tenere sotto controllo vari aspetti, tra cui quelli legislativi. Ecco alcuni nuovi e preziosi alleati per il mondo della logistica:

 

Robot per il carico e scarico di veicoli e container

Bracci robotici dotati di potenti sensori e pinze per analizzare dimensione e forma dei singoli pacchi, in modo da ottimizzarne lo scarico, non saranno più solo fantascienza.

Quando si parla delle nuove soluzioni in fatto di robotica, la logistica è sempre al passo coi tempi che corrono. I robot, infatti, acquisteranno un ruolo sempre maggiore in materia di assistenza ai lavoratori, trasporto e consegna, per garantire un servizio veloce, preciso, flessibile e conveniente.

  

Robot per prelevare singoli oggetti

Le innovazioni tecnologiche acquistano largo spazio nel magazzino del futuro.

Robot per il prelievo dei singoli oggetti e veicoli a guida automatica (AGV) possono assistere i lavoratori in operazioni come picking, packing e sorting. Spostare merce da un magazzino all’altro per il rifornimento, il conteggio dei cicli e le attività di pulizia durante la notte sarà molto più semplice: è in arrivo una flotta di robot intelligenti per effettuare operazioni di upscaling e downscale.

 

Co-packing e personalizzazione

L’AI aiuta anche a personalizzare i punti di contatto con i clienti, grazie ad apposite interfacce che possono essere abilitate dai fornitori di servizi logistici per ottimizzare le interazioni ed essere ancora più in sintonia con le esigenze dei loro clienti.

 

Robot per la consegna a domicilio

Seguire il personale nel trasporto di articoli pesanti, pre-ordinare e organizzare in anticipo le spedizioni, consegnarle autonomamente e in minor tempo, in punti di raccolta dedicati: l’intelligenza artificiale è in grado di fare anche questo.

 

In un contesto in continua evoluzione, però, c’è una certezza: nonostante la crescente capacità delle macchine di prendere decisioni in maniera autonoma, il fattore umano continuerà ad essere determinate. Secondo gli esperti, infatti, le tecnologie non escluderanno questa componente, ma aiuteranno a creare nuovi posti di lavoro. DHL ha un approccio lungimirante, che vede le nuove tecnologie come un’opportunità e punta al loro coinvolgimento nei processi quotidiani per offrire servizi sempre più all’avanguardia.