DHL festeggia insieme a Fondazione Telethon un nuovo traguardo
Testo
Martedì, 29 Gennaio, 2019
Conferito al Prof. Luigi Naldini un premio per il suo impegno nella ricerca

La filosofia “Living Responsibility” guida DHL in un percorso fitto di collaborazioni al fine di raggiungere, giorno per giorno, importanti risultati a livello umanitario e ambientale. Fra le numerose realtà coinvolte, l’azienda logistica è felice di supportare Fondazione Telethon sia in qualità di Official Logistics Partner della fondazione che di sostenitore.

Il leader nel settore della logistica infatti contribuisce a finanziare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, attraverso donazioni e supporto durante le numerose attività promosse dalla fondazione. Si tratta di un impegno costante che comporta soddisfazioni e risultati tangibili, come dimostrano i riconoscimenti conferiti a chi dedica le proprie energie alla ricerca.

Per questo motivo DHL non può che accogliere con gioia la notizia del conferimento del PremioLouis-Jeantet 2019 al Prof. Luigi Naldini, Direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon di Milano (SR-Tiget). I suoi studi, resi possibili proprio da Fondazione Telethon, rappresentano un contributo fondamentale nell’avanzamento della terapia genica, terapia oggi in grado di intervenire con successo nella cura di pazienti affetti da malattie genetiche fatali e di migliorare notevolmente la qualità della vita delle persone che soffrono di malattie rare, come la Beta Talassemia.

Oltre a sottolineare i risultati ottenuti, questo prestigioso premio celebra l’innovazione che li ha accompagnati, spianando la strada a nuovi progetti di ricerca sulle malattie genetiche rare. Dal 1986 (anno della sua istituzione) il Premio è stato conferito a 90 ricercatori eccellenti, 12 dei quali hanno poi ricevuto il Nobel, e nel 2016 lo stesso riconoscimento è andato al Prof. Andrea Ballabio (direttore dell’Istituto Telethon di Pozzuoli, Napoli).

Traguardi come questo sono di grande esempio per tutti i ricercatori Telethon (in particolare per i più giovani), motivati a continuare con dedizione il loro percorso di ricerca, ma soprattutto donano speranza alle persone che lottano contro le patologie genetiche. Più che un lavoro, quello dei ricercatori è una vera e propria missione, che vede tra i suoi valori essenziali quello del gioco di squadra. Con lo stesso spirito DHL investe le proprie risorse in numerosi interventi in tema di Responsabilità Sociale, attraverso i programmi GoGreen, GoTeach e GoHelp per la salvaguardia dell’ambiente, il miglioramento delle opportunità di lavoro e istruzione per i giovani e gli aiuti umanitari alle popolazioni più bisognose.

Rendere il mondo un posto migliore non è solo un ideale, ma un impegno concreto che coinvolge ogni singolo individuo. Per questo è più che mai importante investire nella ricerca italiana e creare le condizioni ideali per superare insieme nuove sfide in campo scientifico.