DHL fianco a fianco con la Fondazione Albero della Vita Onlus
Testo
Mercoledì, 2 Maggio, 2018
DHL per il sociale: Varcare La Soglia con Fondazione L’Albero della Vita Onlus per collaborare a un futuro migliore per i bambini in povertà

La povertà minorile in Italia, in base ai dati Istat del 2017, è un fenomeno preoccupante.

Oggi 1 bambino su 8 vive in povertà assoluta: questo significa non avere sempre a disposizione un pasto caldo, riscaldamento, abbigliamento e un’abitazione adeguati, e non poter accedere alle opportunità educative indispensabili per crescere e costruire il proprio futuro.

In mancanza dei giusti strumenti culturali per immaginare soluzioni alternative, i bambini saranno costretti a crescere nelle stesse condizioni dei loro genitori.

 

Per permettere a ogni bambino di sognare in grande, allargando i propri orizzonti, DHL Express Italy collabora con Fondazione L'Albero della Vita Onlus (nell’ambito del programma Varcare La Soglia), attraverso un percorso di supporto extra-scolastico nelle città di Milano, Palermo, Genova, Roma e Catanzaro. Qui 62 bambini sono stati coinvolti in circa 60 ore di sostegno al mese.

Inoltre, per contrastare la povertà educativa sono previste 4 uscite didattiche e 3 laboratori che coinvolgeranno i bambini del programma in nuove esperienze ludico/educative.

 

Ma il cammino non si ferma qui: entro la fine del 2018 l’obiettivo è di coinvolgere circa 150 bambini offrendo un aiuto concreto ai loro genitori.  

Come afferma l’antropologo statunitense Arjun Appadurai, "la povertà riduce la capacità dei bambini di aspirare, di immaginare di poter cambiare la propria condizione".

Per questo DHL e Fondazione L'Albero della Vita Onlus lavorano fianco a fianco per garantire ai più piccoli nuove opportunità da cogliere, illuminando il loro futuro.

Un sodalizio che va avanti dal 2016: con Fondazione L’Albero della Vita Onlus DHL Express Italy ha già collaborato in occasione dei Global Volunteer Day, consegnando giocattoli ai più piccoli e offrendo il proprio supporto concreto alle popolazioni colpite dai terremoti del centro Italia.