Global Volunteer Day - parte 1
Testo
Venerdì, 16 Giugno, 2017
DHL si mette in gioco con le sue attività green
I dipendenti di DHL hanno avuto la possibilità di partecipare a attività di volontariato in vista della Giornata Mondiale dell’Ambiente del 5 giugno.

Asia, Europa, Sud America… Non c’è continente in cui il Gruppo Deutsche Post DHL non porti avanti i suoi progetti green. In attesa della Giornata Mondiale dell’Ambiente (celebratasi lo scorso 5 giugno), numerose divisioni nazionali di DHL hanno quindi aderito al Global Volunteer Day: centinaia di dipendenti hanno dimostrato il proprio interesse verso il tema “environment”, piantando migliaia di alberi in diverse località del globo.

 

Il primo evento ha avuto luogo in Cina. Giocando d’anticipo, lo scorso 9 marzo 11 dipendenti di DHL si sono dati appuntamento al Tongsha Ecological Park per piantare simbolicamente sei cipressi. Il motivo? In Cina, il cipresso rappresenta una specie vegetale importantissima, nonostante sia a rischio di estinzione. DHL vuole dunque contribuire al salvataggio di questa affascinante varietà.

 

L’11 marzo è stata invece la volta di DHL Express Spain, che ha deciso di coinvolgere anche le famiglie dei propri lavoratori e il City Council di Madrid (quest’ultimo in qualità di project partner). Circa 60 volontari hanno perciò posizionato oltre 650 alberi nelle aree verdi della capitale spagnola.

 

Altro continente, stessi obiettivi. I colleghi africani di DHL Express Madagascar hanno invece programmato le loro attività per il GVD lo scorso 25 marzo a Imerintsiatosika, a quasi 40 km da Antananarivo. Oltre ai 72 impiegati DHL, l’iniziativa ha visto protagonisti anche 22 ragazzi di SOS Children’s Village Madagascar, partner ufficiale della giornata. Il team ha installato 1.000 acacie: questa specie si adatta perfettamente alle condizioni climatiche locali ed è la scelta migliore se si vogliono creare grandi aree verdi in poco tempo. In questo modo è possibile recuperare parte dei 34.000 ettari di foresta abbattuti negli ultimi anni.

 

Ma perché DHL si impegna a piantare alberi a tutte le latitudini? La risposta è semplice: il GVD è strettamente legato al programma GoGreen, in cui DHL si impegna ad azzerare le emissioni nocive prodotte dalla sua attività di trasporto logistico entro il 2050. Perciò, DHL si mette in gioco anche nella sensibilizzazione dei propri dipendenti e delle comunità locali nei confronti della protezione ambientale: a ciò si deve la decisione di piantare un milione di piante ogni anno.

 

Il progetto GoGreen si svilupperà in quattro tappe intermedie da raggiungere entro il 2025:

 - aumentare l’efficienza energetica del 50% a livello di Gruppo, rispetto al valore di riferimento del 2007;

 - migliorare la vita delle persone a livello locale utilizzando soluzioni di trasporto non inquinanti, come bici e veicoli elettrici;

 - incorporare nel 50% delle vendite le Green Solutions, rendendo più verdi le supply chain dei clienti;

 - fare attività di formazione per trasformare l’80% dei dipendenti in Specialisti GoGreen, coinvolgendoli attivamente in iniziative di protezione ambientale e climatica come il Global Volunteers Day.