I mezzi di trasporto gialli diventano sempre più verdi
Testo
Venerdì, 31 Luglio, 2020
DHL continua il suo cammino verso la sostenibilità ambientale

Da sempre parte integrante del DNA di DHL Express, l’attenzione alla salvaguardia ambientale continua a ricoprire un ruolo fondamentale nelle azioni intraprese dall’azienda a livello globale. DHL, il cui iconico giallo colora ogni mezzo di trasporto, si impegna ad implementare costantemente soluzioni ecologiche che interessano la sua intera rete di trasporti, al fine di combattere l’inquinamento, ridurre le emissioni ed essere parte attiva nella salvaguardia della natura.

 

Dalle cubicycle cargo bike alle app per il controllo quell’inquinamento, dai veicoli elettrici alle iniziative per rendere gli ambienti metropolitani sempre più verdi: oggi vi proponiamo il sommario di alcune delle iniziative ecologiche che DHL Express sta realizzando per contribuire al raggiungimento degli obiettivi del Group's Zero Emission 2050.

 

 

Grandi bici per grandi città

Lo scorso anno, le ampie strade della Grande Mela hanno dato il benvenuto a dei veicoli alquanto particolari: le cubicycle cargo bike di DHL. Autorizzata dall’amministrazione newyorkese, DHL, insieme ad altri due deliver di fama internazionale, ha introdotto nel quartiere centrale degli affari di Manhattan 100 bici. L’idea alla base di tale iniziativa è stata decongestionare il traffico metropolitano e ridurre l’inquinamento, sia atmosferico che sonoro. I nuovi veicoli urbani, ecologici e a tre ruote, sono dotati di container dalla capienza di 1,7m3. Il test è stato un successo.

 

 

Aria più pulita a Milano

Lo scorso anno, DHL Express Italy ha lanciato un progetto chiamato “Breathe Clean”, per monitorare le principali sostanze inquinantipresentinelle trafficate strade di Milano. Concepita in collaborazione con la start-up italiana Sense Square, “Breathe Clean” è un’applicazione basata sul cloud che analizza la qualità dell’aria e monitora le sostanze inquinanti presenti lungo le rotte di consegna “dell’ultimo miglio”, tramite sensori inseriti nei veicoli della flotta DHL. La qualità dell’aria è monitorata tramite la rilevazione delle principali sostanze inquinanti, i dati catturati vengono processati e analizzati al fine di generare una mappa, che riporta in tempo reale lo stato dell’aria per kilometro quadrato. La fase successiva del progetto offre sia ai comuni che ai cittadini potenziali applicazioni pratiche, che potrebbero essere implementate a breve. L'obiettivo è supportare l'intera comunità offrendo nuove abitudini, che strizzano l’occhio alla sostenibilità ambientale.

 

 

L’adesione alla Electric Vehicle Alliance

DHL Express USA è entrata a far parte della Corporate Electric Vehicle Alliance, che aiuta le aziende ad accelerare il processo di implementazione dei veicoli elettrici e a ridurre le emissioni di carbonio. La Electric Vehicle Alliance, che ad oggi conta dodici aziende ed è in continua crescita, lavora in sinergia con i produttori, per offrire un’ampia scelta nel mercato dei veicoli elettrici. Sostiene, inoltre, le politiche a livello federale e statale che incentivano e accelerano il passaggio ai veicoli elettrici e condivide le best practice del settore. “DHL è davvero entusiasta di far parte della Electric Vehicle Alliance e di esserne un membro fondatore”, dice Mike Parra, CEO di DHL Express America. “Condividiamo gli sforzi di Electric Vehicle Alliance volti ad implementare il potenziale dei veicoli elettrici e ad accelerarne la produzione e l'integrazione nelle reti di trasporto di tutto il mondo."

 

 

Le Barbados e i veicoli elettrici

DHL Express Barbados è il primo Paese del network DHL Express a possedere una flotta elettrica al 100%. Nel 2019, ha sostituito i suoi ultimi cinque furgoni a gas con veicoli elettrici. Con i nuovi furgoni Nissan ENV200, l’Isola si porta a casa il trofeo come primo Paese con il 100% di veicoli ecologici per il ritiro e la consegna di merci a livello globale. "L'intero team è molto orgoglioso di aver raggiunto questo risultato", dice Luis Velasquez, Operations Director di DHL Express Caraibi. "Questo è solo l'inizio. Non vediamo l'ora di modificare la nostra intera flotta nei Caraibi per sostenere le iniziative GoGreen promosse da DHL. Siamo entusiasti di sostenere l'obiettivo della Mission 2050 Zero Emissions, e di essere pionieri di questo movimento a favore della sostenibilità ambientale nell'industria logistica della nostra regione".

 

 

Nel prossimo appuntamento, illustreremo altre iniziative green promosse da DHL per supportare l’ambiente e preservarne il benessere. Vogliamo collegare le persone per migliorare loro la vita e lo facciamo partendo da ciò che tutti abbiamo in comune: la nostra Terra.