I mezzi di trasporto gialli diventano sempre più verdi. PARTE 2
Immagine
Giovedì, 27 Agosto, 2020
DHL continua il suo cammino verso la sostenibilità ambientale.

L’attenzione al benessere del nostro pianeta rappresenta da sempre una priorità per DHL. Il gigante di giallo vestito interviene attivamente per implementare azioni concrete e funzionali alla salvaguardia ambientale. Nello scorso appuntamento della nostra rubrica “Big Yellow Machine”, vi abbiamo illustrato alcune delle iniziative green messe in atto dalle nostre world wide countries, tra cui America, Italia e Barbados.


Oggi percorreremo le strade che ci portano da Lisbona alla Francia, passando per l’Ecuador, in un continuum green fatto di ecologia e sostenibilità.

 

 

Un patto per una Lisbona più verde

DHL Express Portugal ha firmato un Patto di Mobilità Commerciale con la città di Lisbona. L’accordo è un'iniziativa del World Business Council for Sustainable Development (WBCSD). Ponendo la loro firma, alcune aziende leader, tra cui DHL Express Portugal, si sono impegnate a rendere la mobilità nella capitale portoghese più green. Il patto mira ad implementare la sostenibilità ambientale nelle aree metropolitane e ad accelerare la trasformazione del trasporto urbano con soluzioni eco-sostenibili. I 56 firmatari adotteranno una serie di misure che contribuiranno a trasformare Lisbona in una città più sicura, più accessibile, più verde e più efficiente. Nei prossimi due anni, DHL Express Portugal concretizzerà una serie di iniziative aziendali e lavorerà a stretto contatto con il WBCSD e la città di Lisbona per sviluppare soluzioni e azioni che creino maggiori sinergie ed efficienze.

 

 

La crescita della sostenibilità in Francia

DHL Francia vanta un considerevole numero di veicoli nella sua flotta elettrica. A Parigi, il Team Express utilizza un MAN e TGEs 11 per il suo centro CAP18 DistriGreen nel nono distretto. I camion MAN hanno un raggio d'azione tra i 120 e i 140 km, realistico, se utilizzati in città o in condizioni urbane. Lo stesso centro di assistenza ha anche diverse Nissan Voltia 8m3 che hanno un raggio d'azione dai 150 a 170km, a seconda dell'utilizzo. DHL Express France prevede di aggiungere altri 23 veicoli utilitari Renault Master ZE alla sua flotta elettrica. Questi furgoni dispongono di una capacità di 11 e 13 metri cubi e saranno distribuiti in sei centri di servizio. "Stiamo facendo un passo avanti in termini di logistica verde", afferma Philippe Prétat, CEO di DHL Express France. "Il piano prevede di avere oltre 100 veicoli elettrici in funzione entro la fine del 2020".

 

 

Percorsi ciclabili a zero emissioni in Ecuador

DHL Express Ecuador ha recentemente lanciato sei percorsi ciclabili a emissioni zero nella città di Quito. Il team ha già due piccoli veicoli elettrici Twizy nella sua flotta elettrica e sta aggiungendo sei biciclette per coprire la logistica dell'ultimo miglio nelle zone della capitale più congestionate dal traffico. Le biciclette copriranno circa 6.000 chilometri “verdi” ogni anno. "L'ecologia presenta molti vantaggi, come gli incentivi fiscali, l'utilizzo dei beni e la manutenzione a costi contenuti", afferma Francisco Arcos, Operations Director di DHL Express Ecuador. "Qui in DHL Express Ecuador siamo determinati ad avere una flotta elettrica al 100% entro il 2025".

 

 

Espansione della flotta verde degli Stati Uniti

Con la sua flotta di veicoli elettrici in continua espansione, il team americano di DHL Express è sulla buona strada per rendere la Grande Macchina Gialla americana molto più verde. Circa 54 veicoli elettrici sono già in viaggio e altri 76 entreranno a far parte dell'azienda nel 2020. I furgoni elettrici NGEN-1000 sono prodotti da Workhorse Group e sono i più sicuri ed efficienti camion da lavoro e per consegna dell'ultimo miglio disponibili. In grado di percorrere fino a 100 miglia con una carica, i furgoni hanno pavimenti ultra-bassi per ridurre lo stress fisico sulle ginocchia e sulla schiena dei lavoratori, e un tetto alto che massimizza lo spazio di carico in un ingombro ridotto. I primi 30 furgoni elettrici NGEN-1000 per il trasporto merci si sono aggiunti alla flotta nella Baia di San Francisco. "Siamo entusiasti delle tecnologie che continuano ad emergere in quest'area e di come stanno apportando benefici all'industria logistica", afferma Greg Hewitt, CEO di DHL Express USA.

 

 

Nella terza parte del nostro approfondimento Big Yellow Machine, vi racconteremo altrettante iniziative intraprese dalle differenti divisioni DHL Express in tutto il mondo al fine di ridurre il nostro impatto sul pianeta e renderlo sempre più green. La sostenibilità è di famiglia in casa DHL Express!