Il grande viaggio di Pyry e Lumi con DHL
Testo
Martedì, 23 Gennaio, 2018
Il volo di due panda giganti dalla Cina alla Finlandia
I due protagonisti, Pyry e Lumi, hanno percorso 6.500km per raggiungere la loro nuova casa: DHL è stata l’artefice di questa grande impresa

Un viaggio inaspettato? Non se si tratta dell’impegno di DHL nella salvaguardia di specie a rischio.

È così che lo scorso 18 gennaio DHL Global Forwarding – la divisione del Gruppo DHL Deutsche Post dedicata al trasporto aereo e navale – si è occupata della movimentazione di due panda giganti da Chengdu, capitale del Sichuan, allo zoo di Ähtäri, in Finlandia.

 

Il viaggio di Huá Bào e Jín Bàobào – o Pyry e Lumi, come verranno chiamati nella loro nuova casa finlandese, due esemplari maschio e femmina di rispettivamente 4 e 3 anni - ha avuto inizio il 17 gennaio, quando dal centro specializzato Dujiangya sono stati trasferiti all’aeroporto di Chengdu; da qui, i due panda sono stati imbarcati su un volo speciale che li ha condotti fino a Helsinki, per un totale di 6.500km percorsi in condizioni perfettamente idonee: di Pyry e Lumi si sono occupati due addetti, due veterinari e un gustoso banchetto a base di 120kg di bamboo.

 

Se ti stai chiedendo perché la nuova casa dei due esemplari di panda sia proprio la Finlandia, è presto detto: il clima del Paese nordico somiglia moltissimo a quello dell'habitat naturale dei panda giganti, vale a dire le zone montuose della Cina. Per questa ragione, Finlandia e Cina hanno stipulato un accordo di 15 anni per la ricerca di ambienti idonei alla ripopolazione della specie, individuando nell'area di Ähtäri un territorio favorevole a questo scopo.

Non solo. Gli esperti sostengono che - con i suoi oltre 10.000 metri quadrati di estensione - lo zoo di Ähtäri sia in assoluto lo spazio migliore per la preservazione e riproduzione del panda gigante al di fuori della Cina.

 

“La grande expertise logistica di DHL è stata spesso utilizzata per preservare le specie a rischio negli ultimi anni – ha raccontato Veli-Matti Qvintus, Managing Director di DHL Forwarding in Finlandia. – Pianificare e portare a termine trasporti eccezionali è una delle nostre specialità. Nel pieno rispetto degli obiettivi ambientali dell’azienda, abbiamo fatto in modo che anche quest’occasione rientrasse nel programma GoGreen Climate Neutral, vale a dire la compensazione delle emissioni aeree necessarie al trasporto con investimenti su progetti sostenibili certificati.”

 

Contrastare le emissioni investendo su progetti a beneficio di aree, comunità e persone: è questo l’obiettivo di GoGreen Climate Neutral, che s’inserisce nel più ampio goal di DHL per una logistica a zero emissioni entro il 2050: l’inquinamento scaturito dal volo che ha condotto Pyry e Lumi in Finlandia – approssimativamente 230 tonnellate di CO2 - sarà controbilanciato dall’inserimento di digestori di biogas in alcune aree rurali della Cina, permettendo così alle famiglie meno abbienti di abbandonare l’uso del carbone.