La Cina punta sull’e-commerce: ecco le motivazioni
Testo
Mercoledì, 20 Giugno, 2018
Le interessanti sfide e opportunità del mercato cinese

La Cina rappresenta uno dei maggiori partner economici per l’Italia: tra i Paesi europei siamo al quarto posto per quanto riguarda le importazioni cinesi.

Basti pensare che ogni giorno oltre 900 spedizioni volano dall’Italia verso la Cina con DHL Express e oltre 2.300 giungono dal colosso orientale in Italia.

Le nostre esportazioni sono in crescita del 22,2%, mentre le importazioni fanno registrare un +4% nel 2017. I settori trainanti sono il metalmeccanico, seguito da moda, mezzi di trasporto, prodotti chimici e farmaceutici, arredamento e metallurgico (Fonte ISTAT).

Dalla Cina importiamo principalmente prodotti del settore moda, high tech e apparecchi elettrici, ma anche mobili, prodotti dell’industria metallurgica e metalmeccanica.

Le notevoli opportunità di business di questo territorio si collocano soprattutto nell’ambito dell’e-commerce.

In uno scenario economico sempre più globalizzato non è possibile ignorare queste grandi possibilità, basti pensare che il 30% del consumo del lusso mondiale è localizzato proprio in Cina, che mostra di apprezzare molto il Made in Italy. Il “gigante asiatico” è protagonista indiscusso delle nuove sfide poste dall’e-commerce, dato che i buyer cinesi si affidano in modo sempre maggiore al digital shopping, anche per l’acquisto di beni luxury. Un ruolo fondamentale in questo cambiamento è dato dalla possibilità di scegliere tra una gamma completa di metodi di pagamento e dalla diffusione di quelli digitali. Secondo un rapporto stilato da Contactlab ed Exane BNP Paribas, in Cina si registra un progressivo cambio di rotta: se agli ipermercati è associato meno del 5% dei consumi, il 35% di essi è legato agli acquisti online. Tra le motivazioni ci sono la possibilità di visualizzare recensioni di altri acquirenti, l’assistenza in tempo reale e la rapidità nella consegna dei beni acquistati. A tal proposito, DHL Express è molto attenta alle varie soluzioni in tema di e-commerce, consentendo di migliorare l’esperienza d’acquisto in tutte le sue fasi.

L’azienda è stata pioniera nel mercato cinese, operando in partnership con l’operatore logistico Sinotrans dal 1980. Oggi DHL Express è l’unico corriere espresso certificato dalla Dogana Cinese come Authorized Economic Operator (AEO) nel 2015, confermando le proprie competenze doganali, e consentendo di velocizzare e ottimizzare le operazioni di consegna.

Scritta in cinese la parola crisi è composta di due caratteri. Uno rappresenta il pericolo e l'altro rappresenta l'opportunità”. Questa massima di John Fitzgerald Kennedy permette di sintetizzare la realtà commerciale della Cina, costellata da regole e obblighi da rispettare, per evitare i blocchi di merci alla dogana ma anche da interessanti potenzialità. Grazie agli strumenti messi a disposizione da DHL le esportazioni verso la Cina diventano più semplici e possono essere gestite al meglio, superando qualsiasi ostacolo e raggiungendo nuovi traguardi commerciali.