Parcelcopter 4.0: un drone DHL per aiutare l’Africa
Testo
Venerdì, 7 Dicembre, 2018
La logistica vola alto e raggiunge grandi traguardi umanitari

Tra le varie sfide accolte dal settore della logistica c’è quella di utilizzare le nuove tecnologie per offrire aiuti concreti alle popolazioni in difficoltà. In questo scenario si colloca l’idea di trasportare medicinali attraverso droni, con sperimentazioni già avviate in diverse parti del mondo.

 

I voli sperimentali sono durati più di sei mesi e hanno visto la fruttuosa collaborazione di DHL con il produttore di droni Wingcopter. In questa fase di test è stata messa in atto con successo la consegna di medicinali su un’isola del Lago Vittoria, uno dei più grandi laghi africani che si estende per ben 68870 chilometri quadrati.

 

Avere accesso a cure mediche e infrastrutture non è semplice per i circa 400.000 abitanti dell’isola di Ukerewe del Lago Vittoria, a causa della difficoltà di coprire notevoli distanze con mezzi tradizionali via terra. Grazie al drone denominato DHL Parcelcopter 4.0 è stato possibile completare tratte di volo di 60 chilometri, dalla terraferma all’isola, in circa 40 minuti. Durante il progetto pilota, l’aeromobile ha percorso circa 2200 chilometri. Il drone può decollare e atterrare in piccoli spazi, consentendo di ottimizzare le consegne anche nelle aree più difficili e remote, per fornire assistenza preziosa ad ospedali e farmacie. Si tratta di una grande opportunità per vincere sfide logistiche sempre nuove, in linea con la filosofia Living responsibility portata avanti dall’azienda logistica.

 

Attraverso i suoi tre programmi, GoGreen, GoTeach e GoHelp, DHL si impegna ad abbattere tutte le emissioni di CO2 della propria filiera entro il 2050, a favorire interventi educativi nei paesi meno sviluppati e ad offrire un sostegno concreto a chi vive in situazioni difficili. Connettere persone e migliorare le loro vite è da sempre il motto che muove DHL verso un futuro più sostenibile e solidale. Un’impresa lungimirante ma possibile, grazie al contributo di tutti.