Retail: l’omnicanalità come chiave del successo
Testo
Giovedì, 10 Novembre, 2016
La scelta vincente delle aziende, discussa anche oggi al convegno Contract Logistics
Un approccio omnicanale non solo permette di snellire i passaggi tra azienda e consumatore, ma pone nuove sfide logistiche: vediamo quali

Le attività commerciali di maggior successo puntano sempre più ad un approccio omnicanale, riducendo e semplificando i passaggi della supply chain: trait d’union che riguarda da vicino anche la logistica, che deve essere ripensata sulla base delle nuove esigenze.

 

Ma come? Alcune aziende stanno preparando il terreno ai business del futuro concentrandosi su tre concetti fondamentali.

 

In prima istanza, un inventario visibile e accessibile a tutti. Se prima per verificare la disponibilità di un prodotto era necessario recarsi in negozio, oggi lo si può fare direttamente sullo store online: grazie all’omnicanalità, i prodotti disponibili riescono ad avere visibilità su ogni canale di vendita, garantendo una migliore esperienza di acquisto agli utenti.

 

Un ruolo essenziale è svolto inoltre dai magazzini omnicanale, nei quali convergono i prodotti richiesti in prima persona dagli utenti: non più quindi negozi veri e propri in cui si può correre il rischio di non trovare ciò che occorre, ma luoghi di raccolta di ciò che i clienti hanno acquistato direttamente. Dopo aver comprato online, tutto ciò che dovranno fare sarà semplicemente andare a ritirare il prodotto.

 

È forse questa la fine del retailer fisico come lo conosciamo? Assolutamente no. Sempre più aziende scelgono di dotare i propri negozi di “micro-depositi” in cui far convergere tutti gli ordini online dei loro clienti.

 

Anche il Convegno Contract Logistics, tenutosi oggi presso l'Università Bicocca, ha dedicato ampio spazio al tema dell’omnicanalità: top player del settore hanno potuto illustrare i loro nuovi paradigmi, nella transizione da una logica multicanale ad omnicanale.

 

Marco Adamo, Senior Product Manager di DHL Express, ha potuto portare l’esperienza di DHL: i servizi “Shop to Shop” e “Shop to Home” e la flessibilità nella consegna sono solo alcuni esempi di come DHL sta ridisegnando e reinventando la propria offerta sulla base delle nuove esigenze dei clienti.