Stati Uniti: le importazioni sono in crescita
Testo
Venerdì, 25 Maggio, 2018
Le interessanti opportunità per le PMI fornite dal mercato USA

Nonostante la concorrenza della Cina, gli USA continuano a essere la forza trainante dell’economia globale.

Gli Stati Uniti rappresentano una sfida ambiziosa per il mercato, considerandola notevole estensione geografica, che copre quattro fusi orari e abbraccia varie realtà culturali.

 

Anche per le PMI presenti in Italia si tratta di una notevole opportunità di business.

 

Tra le destinazioni privilegiate del Made in Italy, gli Usa si confermano al terzo posto, come dimostrano i dati ISTAT del 2016.

Nel 2017 appare particolarmente positiva la domanda di mezzi di trasporto, medicinali e preparati farmaceutici, alimentari e bevande (per il 36% si tratta di vino e per il 14% di olio d'oliva).

 

Questi dati sono confermati dall’ultimo Rapporto Export di Sace-Simest, che tra il 2018 e il 2020 stima una crescita delle esportazioni italiane verso gli Stati Uniti del 5,6% (media annua). L’analisi individua i settori di opportunità su cui puntare, con le relative percentuali di crescita prevista del fatturato, per il periodo 2017 – 2020 (fonte Ihs): estrattivo (6,6%), Ho.re.ca. (6,5%), chimica (5,6%), gomma e plastica (5,3%), farmaceutica (5,2%), elettricità (4,4%).

 

Quello degli USA è un mercato interessante anche dal punto di vista dell'e-commerce, un ambito molto redditizio grazie alla penetrazione di Internet, che supera l'88%.

A partire da febbraio 2017, le vendite complessive sul web sono cresciute del 15,1%rispetto al 2015, e si prevede che entro il 2022 costituiranno il 17% di tutte le vendite al dettaglio negli Stati Uniti.

Le ricerche in materia hanno dimostrato che le categorieche fanno registrare il maggior numero di vendite e-commerce negli Stati Uniti sono quelle dell'elettronica, casa e abbigliamento.

 

Scelta, prezzo e unicità sono in cima alla lista dei motivi per cui si sceglie di acquistare oltre confine.

 

La chiave per il successo delle vendite internazionali negli Stati Uniti consiste nel fornire opzioni di consegna competitive rispetto ai rivenditori nazionali, e opzioni di pagamento localizzate (ad esempio carte di credito emesse in USA).

 

A tal proposito DHL offre validi strumenti per esportare in modo facile e veloce in ogni parte del globo, grazie a servizi mirati a semplificare i processi doganali, per poter cogliere al volo le opportunità del mercato.

 

Attraverso dettagliate schede Paese, è possibile trovare tutte le indicazioni utili e la documentazione necessaria per esportare in USA, in particolare per quanto riguarda i settori determinati del food e fashion.